Un giornalista horror per Blue

Lavorare nel mondo della comunicazione aiuta sicuramente ad avere più spazio per le proprie opere, soprattutto quando si tratta di qualcosa di particolare come una interactive fiction. Così gli amici del bimestrale cartaceo di cultura e società Blue Liguria di Genova, per cui scrivo da circa un anno (per loro ho intervistato Giulia Mingoia, Paolo Villaggio e Oliviero Toscani e seguito una manifestazione importante come Miss Muretto), hanno accettato volentieri di inserire a pagina 20 un box su Darkiss nel servizio uscito sul numero di luglio, dedicato al mondo dei videogiochi in Liguria e in particolare allo spezzino Mattia Armani, redattore della Multiplayer che gira il mondo per testare (e recensire) le nuove opere in uscita.

«Non tutte le riviste possono dire di avere dei truculenti autori di videogiochi horror tra i propri giornalisti – scrive Matteo Macor nell’articolo, intitolato Un giornalista horror e pubblicato anche in inglese (come tutto il giornale). – Blue sì, grazie alla creatività di Marco Vallarino, giovane giornalista imperiese del Secolo XIX, nostro collaboratore e mente di Darkiss! Il bacio del vampiro, avventura a interfaccia testuale, a metà tra gioco e libro, che consente di vivere da protagonista la storia che si legge, modificandone lo svolgimento in base alle proprie azioni, scritte in punta di tastiera. Tra un articolo e l’altro, grande appassionato di informatica, il giornalista e scrittore ligure ha rispolverato il genere di videogame più antico –  quello testuale – tornato di moda grazie al formato multi piattaforma che permette di giocare su ogni tipo di dispositivo fisso e mobile, compresi tablet e smartphone. Partendo dalla cripta del vampiro (per poi passare da camere piene di pipistrelli, serpenti, ragni, sale delle torture e una biblioteca che trabocca di volumi di magia nera), il gioco di Vallarino sta incontrando i favori del pubblico grazie alla sua storia tenebrosa. A coinvolgere di più, il protagonista Martin Voigt, mostro succhia sangue assetato di vendetta. Per conoscerlo basta scaricare (gratuitamente) il gioco dal sito http://darkiss.nucleoardente.it.»

Già a giugno Blue aveva riservato a Darkiss una bella segnalazione sul suo sito, definendolo il videogioco che fa impazzire il web. Lo scorso mese invece l’avventura testuale più terrificante di Internet ha avuto “gloria” sui siti Mediterranews e Liguria 2000 News, grazie all’articolo scritto dal reporter savonese Claudio Almanzi.