Ayon, il primo videogame italiano dedicato alla spray art

Non solo draghi, robot e vampiri, ma anche graffiti e murales nel fantastico mondo dei videogame. È on line da stamattina la mia nuova avventura testuale, intitolata Nel mondo di Ayon e dedicata al tema della spray art, in un vivace omaggio alla variopinta epopea dei writer, un tempo considerati “teppisti che imbrattano i muri delle città”, e ora diventati “artisti che riqualificano le aree degradate dei tessuti urbani” grazie ai successi di Banksy, Mr. Brainwash, Obey Shepard Fairey e, in Italia, di Opiemme, Atomo, Fijodor, Pao.

Protagonista della storia lo scapestrato giornalista Vincent Morgan, incaricato di realizzare uno scoop su Ayon, talento della spray art divenuto improvvisamente famoso. Tra le ombre di un malfamato ghetto metropolitano, Vincent dovrà indagare negli ambienti in cui il celebre writer è nato e cresciuto, per scoprire le origini del suo successo.

Non sarà facile convincere i suoi vecchi amici a fidarsi di lui per farsi raccontare gli esordi di Ayon nel mondo del writing, e ancora più complicato sarà trovare i posti in cui potrebbero essere rimaste tracce delle sue prime opere. Ma se il capo ha scelto un tipo in gamba come Vincent per questo servizio vuol dire che è davvero l’unico in grado di farcela. O forse si era stancato di vederlo chattare su Facebook con le sue presunte fonti, senza combinare nulla!

Presentato in antemprima lo scorso weekend su ProgrammiGratis.org con uno splendido articolo del webmaster Boris Di Maggio, Ayon a neppure 24 ore dalla sua pubblicazione è stato già segnalato da Mentelocale, Kult Underground, Riviera 24, Virtual Press e da Marco Giorgini sul suo blog personale. Come per Darkiss e Enigma, il lancio del gioco ha proposto una gara di velocità con premi in palio per i primi cinque che fossero riusciti a terminare il gioco. A prevalere sono stati Bryan Pierobon, Alessandro Capano, Daniele Galati, Adriano Franchini, Karl Ito, che si sono aggiudicati il dvd della commedia noir La dolce Eleonora e l’amaro calice di Emilio Audissino. Tutti gli altri avranno comunque l’onore di ritrovarsi nella Rainbow Gallery, magari dopo aver scritto il proprio nome nella Cripta di Darkiss e nella Hall of Fame di Enigma.

Per scaricare gratuitamente Nel mondo di Ayon e iniziare subito a giocare, cliccate qui! e non dimenticate di votare il gioco 😉