Gamification al Dams di Imperia

Manca pochissimo all’incontro in programma per martedì 13 maggio alla Università di Imperia, che nell’ambito del tradizionale IDfest primaverile, il festival del Dams dedicato a teatro, musica, letteratura, creatività e cultura a 360 gradi, porterà alla ribalta il sempre più attuale e ricercato concetto di gamification con la presentazione del libro Mass effect di Giuseppe Romano.

Docente universitario di “lettura e analisi di testi interattivi” presso la Cattolica di Milano e l’Accademia San Giulia di Brescia, oltre che curatore del progetto Digital Kids, il professor Romano è anche un apprezzato giornalista che ai videogiochi ha dedicato seguitissime rubriche su svariati quotidiani, rotocalchi e siti. Il saggio Mass effect – Interattività ludica e narrativa: videogame, advergame, gamification, social organization appena pubblicato dall’editore milanese Lupetti nella collana Storyline è il risultato di anni di studi e ricerche su come i videogame, a lungo osteggiati dai media, siano diventati un riferimento imprescindibile della odierna cultura di massa, sia per l’enorme successo di pubblico che per la capacità di proporsi anche come ottimi strumenti didattici, divulgativi e promozionali attraverso la cosiddetta “gamificazione” dei processi comunicativi (e non solo).

A presentare il professor Romano e il suo libro (che cita Enigma, Ayon e Darkiss come opere di riferimento nel campo delle avventure testuali) al Dams di Imperia sarà il sottoscritto, che approfitterà dell’occasione per coinvolgere il pubblico di studenti e curiosi nella presentazione di una interactive fiction… indovinate quale!

Appuntamento dalle 17 in Sala Eutropia, presso il polo universitario di via Nizza a Porto Maurizio. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Aggiornamento del 14 maggio. Oltre che un buon successo di pubblico, l’evento ha ottenuto una lusinghiera rassegna stampa, con segnalazioni su Primocanale, Radio Onda Ligure, Repubblica, La Stampa, Bluecult, Sanremo News, Imperia Post, Riviera24 e il blog del Teatro Impertinente.