Scrivere avventure testuali per Windows con l’AWS di Aristide Torrelli

Si chiama Adventure Writing System (abbreviato AWS) il tool di sviluppo appena rilasciato dal programmatore (e fotografo) romano Aristide Torrelli e dedicato alla realizzazione di avventure testuali in italiano (e in qualunque altra lingua), liberamente distribuibili in file eseguibili di tipo exe, o anche nell’originale formato aws insieme a un file player.

Il programma è stato scritto per Windows, ma grazie a Wine può girare anche sui sistemi Mac OS e GNU/Linux, così come le avventure stesse. Rispetto a Inform e Tads, offre una sintassi più semplice, almeno per chi non ha conoscenze approfondite di programmazione, e una interfaccia con text box e pulsanti che permette di gestire il lavoro in maniera abbastanza comoda.

In pratica, bisogna comporre, attraverso l’allestimento di una serie di tabelle, un file di testo che presenta i dati del gioco: mappa, oggetti/personaggi, messaggi e i modi in cui interagiscono tra loro tramite le azioni del giocatore e le condizioni della storia (di alta e bassa priorità oppure locali). In fase di compilazione, il file viene criptato ed eventualmente reso eseguibile, fondendolo con quello dell’interprete.

L’Adventure Writing System è gratuito e Torrelli si è impegnato a migliorarlo in base alle segnalazioni che riceverà dagli utenti. Il software in realtà è già alla terza edizione, ma la seconda risale agli anni 90 e non è compatibile con le recenti versioni di Windows (e Wine). Nello zip che potete scaricare dal sito, oltre a due manuali e alcune schede che renderanno più facile l’opera di creazione dei giochi, troverete i listati di vari giochi di esempio, tra cui il mio mini giallo umoristico Salvate lo Stregatto! che mi sono divertito a riscrivere secondo la sintassi dell’AWS 3.0 quando, la scorsa primavera, ho aiutato Aristide a testare la nuova edizione del tool.

Tra i giochi di esempio c’è anche La piramide di Iunnuh, la mitica avventura testuale che proprio Aristide Torrelli pubblicò nel settembre del 1984 (esattamente trent’anni fa…) sulla rivista MCmicrocomputer in una primordiale versione in Basic per TI-99/4A, e che è senza dubbio uno dei primi giochi di quel tipo apparsi in Italia.

Buon divertimento e in bocca al lupo per le vostre avventure!