Déjà vu su RetroMagazine e GamesVillage

Déjà vu, l’avventura testuale che ho scritto a quattro mani con l’amico e maestro Bonaventura Di Bello, e di cui vi ho parlato nel post precedente, ha ottenuto due belle segnalazione su RetroMagazine e Games Village.

RetroMagazine, rivista digitale curata da un gruppo di appassionati di retrogaming, ci ha addirittura dedicato una (lunga) intervista doppia, nella quale sia io che Di Bello abbiamo avuto modo di raccontare come ci siamo avvicinati al mondo dell’informatica e, successivamente, delle avventure testuali, note anche come Interactive Fiction.

Il servizio è stato realizzato da David La Monaca che – come dicevo – non ha lesinato domande. In totale sono stati ben 24 i quesiti a cui abbiamo risposto e che, tutti insieme, costituiscono i tasselli di un mosaico in grado di illustrare gran parte della nostra storia di game designer.

RetroMagazine propone inoltre un gadget davvero sfizioso per gli amanti del retrogaming: la versione di Déjà vu per Commodore 64 in formato d64, realizzata con un apposito tool di Inform 6 e il supporto dell’amico Fredrik Ramsberg, autore nel 2016 della antologia videoludica The Post Infocom Collection.

GamesVillage, il sito di informazione videoludica gestito dallo staff del Vigamus, ha invece celebrato il ritorno in azione dell’amico e maestro Bonaventura Di Bello – una pausa durata trent’anni! – con un bell’articolo di Fabio D’Anna, che negli anni scorsi si era già occupato di Darkiss e delle avventure testuali “a spasso nel tempo” realizzate dai ragazzi dell’istituto Marconi di Imperia.

Altre due gradite segnalazioni sono arrivate da Marco Falcinelli, che ha recensito (bene) Déjà vu sul suo blog L’allegro avventuriero, e da Leonardo Boselli, che ha dedicato all’avventura “ai confini del mondo e della mente” un vivace video gameplay di oltre un’ora, in cui viene mostrato come superare le prime (difficili?) fasi di gioco.

Per giocare e votare i sedici giochi in gara alla Marmellata d’avventura di OldGamesItalia c’è tempo fino a lunedì 30 aprile. Affrettatevi! 🙂