Il Vigamus di Roma celebra l’Adventure Day

Appuntamento il 20 febbraio a Roma per l'Adventure Day del VigamusAppuntamento da non perdere sabato 20 febbraio al Vigamus di Roma per tutti gli appassionati di avventure, testuali e non. Il museo del videogioco, inaugurato nel 2012 in via Sabotino 4, ospiterà l’Adventure Day, ovvero un pomeriggio interamente dedicato al genere di videogioco più complesso e intrigante. A partire dalle 15, nelle postazioni allestite in giro per il museo, si potrà giocare alle avventure più famose di ieri e di oggi, da Zork a Heavy Rain, e incontrare vari esperti e appassionati del genere.

Io sarò uno degli ospiti dell’evento e non verrò a mani vuote… Dalle 16 la sala conferenze del Vigamus ospiterà l’anteprima di Zigamus! Gli zombi al Vigamus, l’avventura testuale che ho realizzato appositamente per gli amici del museo, con la collaborazione di Alessia “Paddy” Padula e la benedizione del direttore Marco “Metalmark” Accordi Rickards.

Il gioco, ambientato nello stesso museo tra gadget videoludici e cimeli di ogni tipo, propone una vivace e paradossale puzzle-fest a tema zombi. Come in ogni avventura che si rispetti, bisognerà tentare ogni tipo di azione, anche la più assurda, per arrivare la fine e salvare il Vigamus dalla minaccia dei mostri mangiacervelli. 

Dopo l’anteprima del 20 febbraio, Zigamus sarà liberamente scaricabile dal sito del Vigamus nel consueto formato multipiattaforma che permette di giocare sia su pc che su tablet e smartphone.

L’Adventure Day, aperto al pubblico, proporrà la presenza di altri ospiti a sorpresa. Inoltre vedrà la partecipazione degli studenti della Vigamus Academy, il corso di laurea in videogame che si tiene all’eCampus, ai quali sarà dedicato un approfondimento storico e tecnico sulle avventure testuali.

Sperando di vedervi numerosi all’Adventure Day (fatevi riconoscere!), ringrazio i betatester di Zigamus Paolo Lucchesi, Rosa Squeo, Marco Innocenti, che in questi giorni mi stanno dando una mano a sistemare la bozza del gioco, e vi do comunque appuntamento alla fine di febbraio, quando l’avventura sarà on line.

Al Vigamus di Roma il primo Text Adventure Day

Si è svolto sabato scorso al Vigamus di Roma un evento assolutamente storico. In un pomeriggio alquanto vivace il museo dei videogiochi da poco aperto in via Sabotino ha ospitato il Text Adventure Day, un raduno di autori e appassionati di videogiochi testuali che per la prima volta ha permesso ai grandi personaggi di ieri e di oggi di incontrarsi dal vivo per scambiare idee, impressioni e aneddoti, con la partecipazione di un pubblico molto attento. Con i mostri sacri Bonaventura Di Bello e Enrico Colombini (intervenuto da Brescia tramite una video chiamata di Skype), c’erano anche Francesco Cordella, Giovanni Riccardi, Roberto Grassi e il sottoscritto Marco Vallarino.

Ognuno ha condotto un proprio intervento sul passato, il presente e l’auspicato futuro dell’interactive fiction in Italia, aprendo a eventuali collaborazioni con gli altri autori, nella speranza di trovare presto anche sbocchi commerciali che possano rilanciare il grande stile il genere dell’adventuring, al di là del successo di critica e pubblico che hanno avuto alcune opere.

Il mio talk riguardava ovviamente il progetto di Darkiss e la sua promozione, nel tentativo di dimostrare anche ai più scettici come ancora oggi ci sia molto interesse per le avventure testuali che, finalmente uscite dalla nicchia del vintage, sembrano essere pronte per diventare una apprezzata forma di avanguardia letteraria, grazie anche alla crescente diffusione dei concetti di letteratura elettronica e inchiostro digitale.

L’evento è stato segnalato dal quotidiano online Roma Today, mentre sul suo blog Bonaventura Di Bello ha scritto un ottimo report intitolato Avventure testuali protagoniste al Vigamus.